Quantcast
Cronaca

Compravendita cuccioli on line e a rate, Meyer: “Sbagliatissimo”

Genova. Una nuova moda sta prendendo sempre più piede, quella che vede l’acquisto di cuccioli on line e spesso pagati a rate, quasi come si trattasse di oggetti. “Il problema è reale perché Internet arriva a casa di tutti e molti si lasciano attrarre dall’acquisto anche di animali – spiega Edgar Meyer, assessorato comunale al Benessere degli Animali – Si tratta di una scelta totalmente sbagliata perché si può finire vittime di truffe, ma soprattutto perché non si possono comprare cani e gatti come se fossero un paio di pantaloni”.
Meyer precisa che una scelta di questo genere deve essere pensata e responsabile.

“Non si può passare davanti a un negozio e acquistare un cucciolo basandosi sull’impulso di un momento – continua – Meno che mai si deve optare per la compravendita on line”. Con tutti i cani e i gatti che si trovano nei canili e nei gattili, fra l’altro, sembra assurdo che alcune persone scelgano di indebitarsi pur di avere un animale con il pedigree. Questo è soprattutto il caso di chi, complice la crisi economica, sceglie di comprare a rate il proprio amico a quattro zampe. Una tendenza che si riscontra in particolar modo on line, ma anche presso gli allevamenti. La maggior parte degli allevatori, però, tende ad opporsi alla rateizzazione del pagamento perché, soprattutto per quanto riguarda i cani di grossa taglia, hanno paura per il futuro mantenimento dei cuccioli.

“I cani e i gatti non sono oggetti, ma esseri viventi, quindi non possiamo comportarci come se stessimo comprando una casa o una macchina – prosegue Edgar Meyer – Oltretutto sono scelte incomprensibile visto che nei canili e nei gattili ci sono animali di tutti i tipi che aspettano un padrone amorevole”. Meyer fa l’esempio del canile comunale di Montecontessa o del gattile Amico Gatto di Quarto. “Qui si possono trovare tanti amici a quattro zampe e con l’aiuto dei volontari anche quello più adatto al proprio carattere o ai propri spazi abitativi”, conclude il rappresentante dell’assessorato.