Quantcast
Cronaca

Carlo Felice, stagione 2011-2012: mobili Ikea per Donizetti e Puccini, al via la campagna abbonamenti

Genova. “Ora c’é bisogno di entusiasmo e di spirito di rivalsa rispetto a tutto quanto ci è stato tolto a causa della crisi, compresi gli ultimi tre milioni a agosto”. Così come fatto a giugno Vincenzi ha rinnovato nuovamente l’appello ai genovesi: “ora serve l’affetto e l’adesione del pubblico. Trovo giusto avere mantenuto bloccati i prezzi degli abbonamenti, mentre con l’aumento del 5% sono previste diversificazioni per giovani e studenti”.

Nel frattempo l’ultima trovata del sovrintendente Giovanni Pacor per la stagione 2011-2012 è di allestire le scene de ‘Il Campanello’ di Gaetano Donizetti e de “Gianni Schicchi’ musicato da Giacomo Puccini con Mobili Ikea, dato che la lettura della farsa e della terza parte del Trittico é in chiave contemporanea. “E’ una forma di co-marketing – ha spiegato Pacor – che nessuno ha mai sperimentato e che speriamo sia di esempio ad altre aziende”. Impegnato con il cda e il presidente della Fondazione Marta Vincenzi nell’azione di risanamento dei conti del Teatro Carlo Felice, Pacor ha poi evidenziato “la necessità di garantire comunque sempre qualità a costi contenuti”. Anche in attesa della risposta del ministero al progetto di patrimonializzazione della Fondazione, che attende il via libera per procedere all’acquisizione di un magazzino per sostituire quello oggi in affitto fuori città e un’antica dimora genovese, Villa Gruber, messa in vendita dal Comune a circa 3 milioni. Intanto il Teatro congela i prezzi degli abbonamenti per la stagione 2011-2012, da 120 a 645 euro in base ai settori scelti, alle riduzioni e alle prime, e aumenta del 5% biglietti e pacchetti.

Due concerti al Salone Nautico Internazionale di Genova di alcune parti dell’orchestra del Teatro Carlo Felice apriranno il primo ottobre in modo inedito la stagione 2011-2012. Il 4 ottobre, sempre in concomitanza con il Salone Nautico, il Teatro propone un suggestivo concerto in Galleria Mazzini, questa volta con l’orchestra al completo. Il primo appuntamento tra le mura del Teatro è invece in programma il 20 ottobre con Il Flauto Magico con la regia di Daniele Abbado e la direzione musicale di Johannes Wildner

“In nome della cultura hanno fatto sacrifici i lavoratori del Teatro, gli enti locali e lo stesso Cda, che ha avuto anche la bella idea del co-marketing con Ikea – ha commentato l’assessore regionale Angelo Berlangieri – Credo sia giusto sostenere la cultura a parole ma anche con i fatti, per cui comprerò sicuramente un abbonamento e invito altri a farlo”.

Più informazioni