Quantcast

Lettera al direttore

Appello dell’ex dirigenza Ist ai vertici della Regione Liguria

Genova. Riceviamo e pubblichiamo la lettera inviata ai vertici della Regione Liguria da parte del’ex dirigenza Ist.

“La scelta di mantenere a capo del costituendo IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino-IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro tutti i vertici del San Martino, azzerando contemporaneamente quelli dell’IST sta producendo ciò che avevamo ampiamente previsto: non l’integrazione e la razionalizzazione dei servizi, ma l’annessione delle attività dell’IST al San Martino. Il neo-nominato Direttore Generale, nonostante il Direttore Scientifico ed il Comitato di Indirizzo e Verifica non siano ancora stati nominati e, conseguentemente, prima che venga steso ed approvato il regolamento di organizzazione e funzionamento, ha, evidentemente su mandato della Regione, iniziato a chiudere uffici e trasferire personale, causando la frammentazione dell’ organizzazione dell’ ex-IST e creando notevole sconcerto e confusione tra il personale. Questo viene condotto senza ordini di servizio scritti, senza garanzie per i lavoratori e, soprattutto, senza tenere conto che il verbale della Commissione Ministeriale ha concesso il riconoscimento di IRCCS alla totalità delle strutture IST, nella loro attuale forma organizzativa, integrate da 7 strutture dell’AOU San Martino, tra cui non compare il DEA. Il mancato rispetto di quanto chiesto dalla Commissione Ministeriale, le cui indicazioni sono vincolanti e che effettuerà una nuova valutazione tra un anno, potrà determinare la perdita del riconoscimento di IRCCS e, come minimo, di 8 milioni di finanziamento.

Poiché la scelta di accorpare l’AOU San Martino e l’IRCCS IST, e di confermare a capo della nuova struttura i vertici amministrativi del San Martino, è stata operata unilateralmente dalla Giunta Regionale e dall’ARS, le scriventi OOSS chiedono che il Presidente della Regione Liguria, l’Assessore alla Salute, ed il Direttore dell’ARS, si assumano la piena responsabilità di quanto sta accadendo e si facciano garanti di un reale processo di integrazione che rispetti quanto chiesto dal Ministero. Inoltre, richiamano la Giunta a promuovere l’organizzazione immediata di tavoli tecnici tra le parti aventi ad oggetto il regolamento di funzionamento ed organizzazione della costituenda struttura, come vincolata da un OdG approvato dal Consiglio regionale nella seduta del 4 agosto scorso.

Distinti saluti,

le OOSS della Dirigenza ex-IST”.