Quantcast
Cronaca

Acqua, la proposta dei gestori idrici: “5-10 euro in più in bolletta per ristrutturare la rete”

Genova. “Lo Stato i soldi non li ha, se non li tirano fuori i cittadini non andiamo da nessuna parte”. E’ questo il quadro tracciato dal presidente di Veolia-Siba, Guido Turconi, oggi a Genova, durante il Festival dell’Acqua. Secondo le società che gestiscono i cicli idrici saranno necessari “più di 50 miliardi di euro nei prossimi anni per investire nella ristrutturazione della rete idrica italiana. E’ il cittadino – ha detto Turconi – che deve mettere 5-10 euro in più nelle bollette per consentire gli investimenti nella rete e negli impianti di depurazione”.

La richiesta dei gestori idrici al governo, scaturita stamani a Genova, è proprio questa: adeguare le tariffe idriche in Italia per consentire alle imprese d’innovare il servizio investendo sulla rete e regole, tempi certi e risorse per continuare a lavorare.

Più informazioni