Quantcast

S. Martino, Galliera, Gaslini e Asl 2 non sono in regola: la denuncia di Della Bianca (Pdl)

Raffaella Della Bianca

Genova. “San Martino, Galliera, Gaslini e Asl 2 non sono in regola con la normativa nazionale: “si corre il rischio di inficiare atti e provvedimenti importanti per la salute dei liguri e non viene garantita la trasparenza dei documenti””. Questa è la denuncia del consigliere regionale del Pdl Raffaella Della Bianca, che presenta un’interpellanza al presidente Burlando e chiede l’immediato adeguamento per gli enti inadempienti.

“Dal 1 gennaio dal 2011 la normativa nazionale vigente in materia prevede la possibilità, per assicurare valore legale ed anche maggiore trasparenza, che atti e provvedimenti amministrativi degli enti pubblici vengano resi noti anche attraverso i siti informatici degli enti stessi – spiega – Purtroppo però nella nostra regione, dopo tre mesi di attento monitoraggio, ho potuto constare che questa normativa viene puntualmente disattesa e gli Albi Pretori sui presenti sui siti o non sono accessibili o non vengono aggiornati o addirittura sono completamente assenti””.

Così dichiara il consigliere regionale del Pdl Raffaella Della Bianca, che di fronte a questo grave disservizio si dice preoccupata “ perché questo evidenzi la pesante disorganizzazione che regna nella amministrazione della nostra Regione.

L’’esponente del Pdl infatti fa sapere che da una ricognizione svolta nei mesi di giugno, luglio ed agosto 2011 sui siti di asl, ao, irccs, enti del settore regionale sanitario allargato si è appurato che San Martino, Galliera, Gaslini e Asl 2 non sono in regola rispetto alla normativa sulla pubblicità legale degli atti.

““Per questo – continua il consigliere regionale del Pdl – ho presentato una interpellanza al Presidente Burlando per sapere quali interventi intenda adottare la Regione per garantire l’’adempimento degli obblighi di legge in materia da parte degli enti tuttora inadempienti. Inoltre ho chiesto a Burlando se non ritiene che specialmente per gli enti in fase di transizione istituzionale, in particolare l’’A.o.U. San Martino, questo mancato adempimento possa pregiudicare in maniera grave la trasparenza dei processi di ristrutturazione””

Un fatto inaccettabile, secondo il rappresentante del Pdl, che non è la prima volta che “scova” inadempimenti gravi da parte degli enti regionali “ tutto questo è inammissibile – spiega Raffaella Della Bianca – si rischia di inficiare atti e provvedimenti importanti che riguardano la salute dei nostri cittadini. Tutto questo non è altro che l’ennesima dimostrazione della pessima gestione di questa amministrazione regionale e degli enti ad essa collegati e della totale anarchia e assenza di controllo che regna sul nostro territorio. Mi auguro che al più presto tutto venga riportato a norma di legge, nel frattempo continuerò a monitorare la situazione”, conclude l’esponente del Pdl.