Quantcast
Politica

S.Margherita, De Marchi: “Suggerisco a Don Gallo di trascrivere le sue osservazioni agli uffici comunali”

progetto porto di Santa Margherita

Santa Margherita. “Suggerirei a Don Gallo di non limitarsi a esprimere soltanto una legittima opinione, ma di trascrivere le proprie osservazioni critiche agli uffici comunali, così che l’amministrazione possa a quel punto tenerne conto”. E’ l’invito, all’insegna di un forzato fair play, del sindaco di Santa Margherita Ligure, Roberto De Marchi, in risposta al sacerdote genovese che ieri sera durante la partecipazione alla rassegna Tigulliana Estate, aveva “tuonato” contro il progetto per il nuovo porto, aderendo alla protesta del Comitato “Difendi Santa”.

Ma sulla presa di posizione di Don Gallo, con tanto di firma alla petizione del Comitato contro il progetto, De Marchi non si scompone: “In questa fase, stabilita dal decreto Burlando, tutti, dai semplici cittadini alle forze sociali e politiche, possono esprimere la propria opinione e presentare osservazioni al progetto, e così ha fatto anche Don Gallo. Io – continua De Marchi – come sindaco non posso far altro che prenderne atto e siccome in questa fase non ho la fortuna di potermi esprimere, aspetterò la scadenza dei termini e solo allora mi pronuncerò in merito. Nel frattempo suggerirei a Don Gallo di trascrivere le sue osservazioni agli uffici comunali, così ne potremmo tenere conto”.

I 90 giorni a disposizione per la presentazione di osservazioni e proposte al progetto da recapitare negli uffici del Comune stanno per scadere. Dal prossimo 6 settembre, infatti, inizierà la valutazione di enti, consiglio comunale, Provincia e Regione sul materiale prodotto e recapitato in Comune in merito al progetto del nuovo porto proposto dalla “Santa Benessere & Social”, che con un investimento privato di 70 milioni di euro propone una riqualificazione dell’aerea e la creazione di 350 posti auto e un centro di talassoterapia, da subito inviso e accusato di “cementificazione” da associazioni ambientaliste, cittadini e dal Comitato “Difendi Santa”.

Intanto decine di lettere di protesta sono state recapitate alla “Tigulliana Estate” contro il sondaggio commissionato alla società di Renato Mannheimer dalla “Santa Benessere & Social” sul progetto di ampliamento del porto. Secondo il sondaggio, la maggioranza dei residenti di Santa dice sì al progetto. Le lettere di protesta invece, spiega Marco Delpino, tra i promotori del Comitato “Difendi Santa” son state inviate da “molti cittadini e tantissimi ospiti che non hanno affatto gradito la diffusione dei dati di un sondaggio a dir poco ‘edulcorato’, commissionato dalla stessa società proponente il progetto, con domande scontate, tali da portare ad altrettanto scontate risposte. Sono in molti a pensare che il sondaggio di Renato Mannheimer sia stato un vero ‘autogol’ per la ‘Santa Benessere & Social’. Il comitato ha raccolto 2.500 firme contro il progetto. La raccolta continua fino al 10 settembre, presso il ‘Punto Incontro della Tigulliana.