Quantcast

Regione Liguria: ecco il decalogo per evitare gli incendi boschivi

Giovanni Barbagallo - Assessore allo sport

Regione. Anche se gli incendi boschivi in Liguria sono calati (oltre il 70% rispetto agli anni ’90), il rischio è sempre forte e per questo la Regione rinnova le dieci regole per non mandare in fumo i nostri boschi.

“E’ fondamentale – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Giovanni Barbagallo, presentando il manifesto – decalogo contro gli incendi boschivi diffuso sul territorio – che i cittadini e i turisti rispettino alcune fondamentali regole di comportamento e collaborino con le istituzioni, il mondo del volontariato, i Vigili del Fuoco, il Corpo Forestale dello Stato nella prevenzione e nella segnalazione di focolai”.

Il decalogo regionale invita a non gettare mozziconi di sigaretta ancora accesi, non accendere fuochi nei boschi e al di fuori delle aree attrezzate lontano dagli alberi e non abbandonare le braci accese. Poi, c’é la raccomandazione a non parcheggiare l’auto con il motore caldo sul ciglio della strada, a contatto con l’erba secca e a non bruciare residui vegetali e sterpaglie in presenza di vento. Se si devono bruciare residui di vegetazione bisogna rispettare le regole, adottare ogni precauzione e informarsi presso il più vicino comando del Corpo Forestale. E ancora non si debbono abbandonare rifiuti nei boschi e nelle discariche abusive, carte e plastica che sono facilmente infiammabili.

Un invito è rivolto anche ai proprietari di immobili che si trovano in zone a rischio a tenere libero dalla vegetazione e dai rifiuti infiammabili il terreno circostante. Al riguardo una legge regionale autorizza i proprietari a creare una fascia di protezione priva di vegetazione di 15 metri attorno alla casa. Infine, l’invito a segnalare ogni principio di incendio telefonando al numero verde della Regione Liguria 800-807047 , il 1515 del Corpo Forestale dello Stato o al 115 dei Vigili del Fuoco. Sul fronte del contrasto agli incendi la regione ha reso noto che sono operativi quattro elicotteri della Regione Liguria.

I velivoli fanno base a Borghetto Vara (La spezia), a Genova – Aeroporto C. Colombo, a Villanova d’Albenga (Savona) e a Imperia. Durante il periodo estivo operano in Liguria anche due Canadair e un elicottero Ericksson con base presso l’Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova. I velivoli dello Stato sono gestiti direttamente dal Coordinamento aereo unificato (Coau) presso il Dipartimento della Protezione Civile.

Più informazioni