Quantcast
Politica

Porcellum, Comitato referendario: “Gli elettori devono poter scegliere i candidati”

elezioni

Genova. Contro il ‘Porcellum’, l’attuale legge elettorale, anche il Comitato referendario genovese ha avviato la raccolta firme. “Perché gli elettori possano scegliere i candidati senza che questi vengano imposti dai partiti”. E’ questa la principale motivazione che ha dato il via all’iniziativa, che seppur iniziata negli scorsi giorni nella sede comunale e in banchetti in via XX Settembre e alla Festa del Od, , è stata presentata questa mattina nella sede dell’ associazione “L’Europa che vogliamo”.

Alla raccolta di firme partecipano partiti, sigle e politici trasversali all’arco parlamentare: da Pd e Idv ad Alfredo Biondi, dai Tea Party Italia alla Fondazione Oltremare. Entro il 30 settembre dovranno essere depositate a Roma 500 mila firme raccolte in tutta Italia perché possa essere, eventualmente, accolta la richiesta di referendum.

Se dovesse essere abolito il ‘Porcellum’, rientrerebbe in vigore la vecchia legge elettorale, il ‘Matterellum’. Per una nuova legge, invece, bisognerebbe attenderne l’elaborazione e il varo da parte del Parlamento.