Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallavolo: la Carige Genova convince a Cuneo ma perde Thomas Ereu

Più informazioni su

Genova. E’ terminato 2 a 2, come lo scorso anno, l’allenamento congiunto tra la Carige Genova e i vice campioni d’Italia della Bre Banca Cuneo guidati da Flavio Gulinelli.

I tecnici biancoblu Horacio Del Federico e Claudio Agosto possono essere soddisfatti di questa prima uscita a Cuneo, a due settimane di distanza dall’inizio del ritiro. Note positive arrivano un po’ da tutti i componenti del gruppo. Tra i migliori l’opposto Bobby Yordanov, che sta perfezionando l’intesa con il regista Marco Nuti, e il giovane Federico Donati che, sotto gli occhi di Gulinelli, suo coach nella selezione Under 23 di Lega, mostra un’ottima tenuta in ricezione e in difesa.

La Bre Banca Lannutti si è imposta nei primi due set con il punteggio di 25 – 22 e 25 – 20, poi la rimonta biancoblu coi parziali di 21 – 25 e 19 – 25. Molto buono il rendimento della squadra genovese in particolare nel terzo set, in cui Cuneo ha mantenuto il sestetto titolare.

Domenica si replica con la Cassa Rurale Cantù a Gavi, al palazzetto dello sport alle ore 18. Per tutti i tifosi genovesi ci sarà l’occasione di vedere all’opera la nuova squadra più da vicino. Il gruppo rientrerà a Genova giovedì 1 settembre.

C’è però una brutta notizia: la Carige è costretta a rinunciare a Thomas Ereu. Doveva essere il nuovo “guerriero” della squadra come spiega il suo tatuaggio sul bicipite destro. I tifosi erano già pronti ad accoglierlo a Gavi, sede del ritiro biancoblu, invece Thomas Ereu, per il momento, non arriverà a Genova.

Lo schiacciatore venzuelano, il giorno prima della sua partenza per l’Italia, ha rimediato un grave infortunio al tendine d’achille durante una partita giocata con la squadra del suo club in Venezuela. Ereu è già stato operato con ottimi risultati e dopo un po’ di riposo inizierà la terapia riabilitativa per tornare il più presto possibile in palestra.

“Siamo molto dispiaciuti per quanto è successo a Thomas Ereu – spiega Augusto Bruschettini, d.s. della Carige Genova -. Quest’anno doveva essere uno dei nostri punti di forza, avevamo pensato a lui per la sua grande esperienza e le sue ottime doti tecniche, di grande combattente. Purtroppo la gravità e la tempistica del suo infortunio ci hanno obbligato con rammarico a prendere un’altra strada”.

Quest’anno la maglia numero 14 non verrà assegnata. La società genovese augura a Thomas Ereu un rapido rientro in attività e chissà che un giorno le strade non si possano nuovamente incrociare. “Abbiamo saputo che l’intervento ha avuto esito positivo – conclude Bruschettini -. Auguriamo a Thomas di recuperare pienamente e in tempi brevi”. Tra poche ore la società genovese annuncerà il nome del nuovo schiacciatore che martedì sarà già a Gavi per concludere il ritiro con i compagni di squadra.