Quantcast
Cronaca

Nodo di San Benigno, Paita: “Opera di continuità”

raffaella paita

Genova.  Un’ “opera di continuità tra l’asse sopraelevata, il lungomare Canepa, la strada a mare di Cornigliano e il raccordo con la Valpolcevera”. Così Raffaella Paita definisce il progetto definitivo del Nodo di San Benigno, approvato in conferenza dei servizi.

Per  l’assessore regionale alle infrastrutture il Nodo è “un tassello fondamentale del nuovo sistema viario e del collegamento retroportuale che prevede un nuovo accesso al porto di Genova”. L’assessore ha anche spiegato che “nel progetto è stata recepita la richiesta da parte di Ansaldo di realizzare un percorso diretto dallo stabilimento fino all’imbarco, risolvendo un problema importante che si trascina da anni. Inoltre – aggiunge – grazie all’attivazione del Pris, il programma regionale per le infrastrutture strategiche, sarà garantita la ricollocazione delle attività esistenti”. “Entro la fine dell’anno è prevista la presentazione del progetto esecutivo appaltabile e nel primo semestre del 2012 potrebbero già partire i lavori”, ha concluso l’assessore.