Quantcast
Cronaca

Muore dopo essersi ferito col fucile, aperta un’inchiesta

san martino

Genova. E’ stata disposta un’autopsia sul cadavere di Bruno Siri, il quarantunenne di Urbe morto la notte scorsa dopo due giorni di ricovero all’ospedale San Martino di Genova.

Lo ha deciso la Procura della Repubblica di Savona. L’uomo, titolare di una ditta di infissi, si era ferito ad una gamba e al gluteo sabato sera con un colpo di fucile partito accidentalmente.
L’episodio era avvenuto intorno alle 21 davanti alla casa dove l’uomo vive con la moglie, a Vara Superiore.
Era stata la donna a dare l’allarme quando aveva sentito lo sparo e poi le grida di dolore del marito. I pallini lo avevano raggiunto anche all’intestino e inutilmente i medici lo hanno sottoposto ad un’operazione per salvargli la vita. Sulla vicenda la magistratura ha aperto un’inchiesta.