Quantcast
Cronaca

Montoggio, salvati 40 cani rinchiusi e maltrattati: denunciati i padroni

breda

Montoggio. Una quarantina di cani sono rimasti rinchiusi per mesi in spazi angusti e al buio all’interno di una casa di Montoggio. Qui i poveri animali erano costretti a vivere ammassati e non vedendo quasi mai la luce del sole. Due persone, una coppia che già in passato aveva avuto prescrizioni di questo genere, è stata denunciata dai carabinieri per abbandono di animale.

“La Croce Rossa di Montoggio ci ha segnalato una situazione precaria in una casa del paese, così nel corso di un sopralluogo nell’abitazione abbiamo trovato oltre 40 cani detenuti in condizioni veramente gravi – spiega il comandante Pierantonio Breda – una situazione certificata dal servizio veterinario della Asl3. Più che di un vero e proprio maltrattamento, però, direi che i padroni avevano un affetto male orientato nei confronti dei loro animali, comunque un comportamento che costituisce reato e che poteva costare loro la vita”.

Da una prima rilevazione i cani maltrattati risultano essere una quarantina, ma il numero preciso si saprà soltanto domani, quando verrà inserito loro il microchip. I poveri animali vivevano in condizioni di estrema sporcizia, perché da mesi stavano al chiuso, costretti a fare i propri bisogni nello stesso luogo in cui dormivano e mangiavano, senza mai uscire.

Grazie all’intervento dei militari dell’arma e del medico della Asl 3, l’incubo dei cani è finito. “L’elevato numero di animali presente nella casa, probabilmente è frutto di un incontrollato proliferare di cucciolate – conclude il comandante Breda – Alla coppia sono state imposte prescizioni che consentiranno loro di tenere al massimo 10 dei loro cani, mentre gli altri verranno riccollocati sotto l’attenta vigilanza del comune di Montoggio”.