Quantcast
Cronaca

Minacciò di dare fuoco alla rivale in amore, arresto convalidato

carcere

Genova. Il 28 luglio era stata arresta perché accusata di aver tentato di dare fuoco alla sua rivale d’amoer. Oggi ha affrontato l’interrogatorio del gip Massimo Cusatti. La donna, detenuta nel carcere di Pontedecimo, 31 anni, ha negato tutto. Il suo dinfensore, Federico Figari, ha chiesto per lei gli arresti domiciliari.

Colei che l’accusa, una donna di 27 anni di origini cubana, afferma di essere stata cosparsa d’alcol e poi minacciata con un accendino. Solo a quel punto la donna è riuscita a fuggire.

L’episodio sarebbe avvenuto verso le 4,30 dell’11 luglio scorso a Nervi. La parte offesa aveva subito chiamato la polizia e il suo compagno, un genovese di 36 anni. La cubana era stata trovata nel suo appartamento dagli agenti. Al giudice oggi ha detto che a quell’ora si trovava in casa a dormire. La richiesta dell’ordine di custodia cautelare era stata fatta dal pm Marco Airoldi e poi fatto eseguire dal giudice Cusatti.