Quantcast

L’Ist-San Martino diventa istituto di ricovero a carattere scientifico

san martino

Genova. La questione IST-San Martino è stata affrontata anche questa mattina dal presidente Claudio Burlando nell’ultima conferenza stampa prima dell’estate.

La battuta è stata semplice ma efficace: “Abbiamo chiesto dieci, abbiamo ottenuto sei, si partiva da uno. Insomma, siamo soddisfatti”.

Lo ha confermato l’assessore Claudio Montaldo annunciando che il Ministro della salute, Ferruccio Fazio, ha firmato il decreto di riconoscimento del San Martino Ist come Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico nella disciplina dell’oncologia.

Claudio Montaldo ha specificato che “la degenza complessiva del nuovo istituto ammonta a 1553 posti letto e 267 sono quelli riconosciuti dal Ministero come attinenti all’area di ricovero oncologica”.

“Un numero inferiore – ha specificato Montaldo – rispetto alle nostre richieste che si basavano su 600 posti letto, ma comunque 4 volte superiore rispetto ai posti letto presenti all’Ist che erano 60, quindi aumentati considerevolmente”. “Inoltre va sottolineato – continua Montaldo – che il riconoscimento di attinenza alla disciplina oncologica non pregiudica per tutte le altre strutture la partecipazione ai processi clinico-scientifici e la possibilità di accesso ai finanziamenti e tantomeno l’enorme valore del risultato”.

“Naturalmente – conclude l’assessore alla salute – auspico che con il lavoro che ci accingiamo a fare le prossime verifiche possano portare ad un riconoscimento più ampio”.

Nel corso della seduta di oggi inoltre la Giunta regionale ha individuato la proposta di Mauro Barabino quale futuro direttore generale del nuovo IRCCS San Martino Ist e ha inviato tale proposta al Magnifico Rettore dell’Università di Genova, Giacomo De Ferrari per ottenere l’intesa sul nome e al Ministro Fazio per ottenere il parere, come previsto dalla legge. Burlando in questo senso auspica che tutto si risolva in breve tempo proprio per partire senza intoppi all’inizio di settembre.