Quantcast

La rappresentazione dell’Odio, stasera a Tursi il via con Ascanio Celestini

ascanio celestini

Genova. Sarà Ascanio Celestini ad inaugurare stasera la rassegna “Dialoghi sulla rappresentazione, da Caino all’11 settembre”, di Teatri Possibili Liguria, quest’anno dedicata all’odio. Alle 21 a Palazzo Tursi “La strage dei proci”.

“Dialoghi sulla rappresentazione” è una rassegna che vuole esplorare a 360 gradi il significato dell’odio nei modi e nei luoghi della teatro moderno, cercando di rintracciare quella sorta di fiume carsico che è la teatralità di una comunità.

Un progetto di Teatri Possibili Liguria ideato da Sergio Maifredi sostenuto dal Comune di Genova in collaborazione con Goethe-Institut Genua diretto da Roberta Canu.

Gli altri appuntamenti:

31 agosto: Ascanio Celestini – L’odio arcaico. La strage dei Proci.
1 settembre: Marco Pesatori – Nati sotto contraria stella. L’oroscopo di Hitler, Stalin, Bin Laden.
2 settembre: Marcello Veneziani – Odiologia Italiana. Il Novecento è finito, l’odio è rimasto.
8 settembre: Massimo Fini – L’elogio dell’odio.
9 settembre: Paolo Graziosi, Elisabetta Arosio – S’ì fossi foco arderei il mondo. La poesia dell’odio.
10 settembre: Franca Nuti legge Oriana Fallaci. La rabbia e l’orgoglio.

Info: www.teatripossibililiguria.it