Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Io nuoto per Gianca”: 10 km nelle acque di Portofino a scopi benefici

Portofino. “Io nuoto per Gianca”, è questo il titolo dell’iniziativa finalizzata a raccogliere fondi a favore della ricerca e dell’acquisto di apparecchiature utili ad ex atleti del mondo rugbistico italiano e sportivo in generale, vittime di traumi da gioco alla colonna vertebrale.

La traversata a nuoto non competitiva di 10 km ha visto oggi impegnati, nelle acque dell’area marina protetta di Portofino, 22 sportivi tra i quali atleti famosi quali John Kirwan, titolare negli ‘all black’ dal 1984 al 1994, già allenatore della nazionale italiana di rugby e attualmente coach della nazionale Giapponese, Edoardo Stocchino e Mattia Alberico, nuotatori fondisti, e Salvatore Cimmino, nuotatore disabile che sta portando a termine un “giro del mondo” a tappe a nuoto.

Promotore dell’evento è la JK14 onlus, creata da John Kirwan e da Gianluca di Venanzo e sostenuta da La Colonna, associazione presieduta da Giancarlo Volpato, un rugbista vittima di un gravissimo incidente di gioco.

Gli atleti sono aprtiti alle 8 da Portofino, ad attenderli poi a Camogli i rugbisti della nazionale giapponese e numerosi sostenitori dell’iniziativa. Nel corso dei primi 5 anni l’associazione ha raccolto più di 250 mila euro suddivisi nel sostegno alla ricerca sulle staminali all’acquisto di attrezzature mediche specialistiche o di strumenti per singoli casi. Questa edizione vuole raggiungere quota 70.000.