Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Incuranti della mareggiata si tuffano in mare, i bagnini chiamano carabinieri e guardia costiera

Moneglia. Nelle ultime ore le raffiche di vento hanno aumentato notevolmente la loro intensità e il mare è diventato molto mosso. In queste condizioni meteo marine la prudenza non dovrebbe essere mai troppa, e invece spesso i bagnanti ignorano la presenza della bandiera rossa, che segnala pericolo e invita alla prudenza, e si tuffano lo stesso in acqua.

Stamattina a Moneglia, ad esempio, centinaia di persone si sono ugualmente lanciate in mare, approfittando della bella giornata di sole e magari per godersi appieno gli ultimi scampoli di vacanza. I bagnini allora, notando che il mare continuava a ingrossarsi e la situazione rischiava di diventare molto pericolosa, hanno chiesto l’intervento di guardia costiera e carabinieri.

I militari in pochi minuti hanno fatto uscire tutti dall’acqua. Nel corso delle operazioni ci sono state anche manifestazioni di panico e due persone , un bagnino e una donna anziana, sono rimasti feriti e sono stati portati all’ospedale di Lavagna. A detta degli operatori turistici della zona, è la prima volta che forze dell’ordine intervengono per una operazione di questo tipo.