Quantcast
Sport

Genova, Romero, avanti tutta: “Riporterò la Samp in A”

Presentazione Romero

Genova. “Sono molto contento di essere alla Sampdoria e in Italia, questo è un momento molto importante della mia carriera”. Così Romero, nel giorno della sua presentazione ufficiale alla stampa cittadina.

Il neo giocatore della Samp è apparso esuberante, atletico, reattivo con una carriera costruita pezzo dopo pezzo a soli 24 anni: “Sono sicuro che in questa città riuscirò a farmi una grande esperienza”.

Non spaventa il neo portiere blucerchiato il fatto che la Samp si trovi quest’anno in Serie B: “E’ solo una questione passeggera, che può capitare nel mondo del calcio”.

“Per me è una crescita professionale comunque – continua l’argentino – credo che questa sia una grande squadra. Ho voglia di fare bene e farò del mio meglio perchè la squadra torni in A nel giro di un anno. Avevo molta voglia di venire in Italia, e sono comunque molto fiducioso per il futuro”.

Soddifazione da parte del portiere anche per la sua nuova squadra e i suoi nuovi compagni: “Dal giorno che sono arrivato a Genova, ho notato che la squadra è un buon gruppo umano, ed è stato questo uno dei primi passi che mi ha fatto scegliere per questa squadra. E’ una famiglia molto unita”.

Romero ricorda altri compagni che hanno militato nella Samp: “Conoscevo perfettamente la squadra e altri argentini che hanno giocato qui, come Veron, per questo ero interessato”.

“Non so se col mio arrivo la Samp è la squadra più forte, dobbiamo dimostrarlo sul campo. La serie B italiana è comunque molto forte, non c’è molta differenza tra le diverse squadre”.

Sul suo carattere Romero è molto chiaro: “Ho due faccie, credo, quella personale da buon padre di famiglia e quella difficile che è quella che vuole sempre vincere quando gioca. Quando devo esprimere la mia delusione sono abbastanza esplicito”.

Grande entusiamo anche dal direttore tecnico Sensibile: “Romero è un giocatore giovane, di spessore internazionale, ambizioso, che ha voglia di migliorare. Siamo molto contenti di avere portato qui un profilo morale adeguato a quello che vogliamo fare”. Non preoccupa il fatto che Romero possa essere convocato dalla sua nazionale: “Diversi giocatori saranno convocati dalle loro nazionali, vuole dire che siamo una squadra di qualità”.

Più informazioni