Quantcast
Sport

Genova, pallanuoto: l’arrivo dei campioni del mondo

Genova. Una cinquantina di persone ad aspettare e accogliere la nazionale di pallanuoto campione del mondo. Forse ci si poteva aspettare più persone, ma sicuramente l’entusiasmo era quello giusto.

I ragazzi della nazionale, per quanto stanchi sono apparsi ovviamente felici per l’accoglienza con trombette e vuvuzelas: “Noi questa vittoria un po’ ce l’aspettavamo – ha detto il giovane Niccolò Figari della Ferla Pro Recco -, perché il gruppo era super unito, e dopo le prime partite c’eravamo accorti di avere la forza e la voglia di farcela, e una volta arrivati in finale non potevamo farcela scappare”.

Figari racconta anche un retroscena gustoso della finale: “Alla fine del terzo tempo anche Sandro (Campagna, il c.t.) ci ha detto: ‘Io non ho niente da dirvi'”. Insomma grande convinzione e voglia di vincere.

Un unico imprevisto, quest’oggi, il fatto che non arrivassero i bagagli che hanno costretto le persone ad aspettare a lungo i campioni del mondo. Niccoò Figari ha confessato poi di voler staccare la spina, per ripartire poi con ancora più entusiasmo con un unico obiettivo: Londra 2021.

Tra coloro che erano ad aspettare i ragazzi della pallanuoto, anche il sindaco di Recco Capurro che ha dato una ottima notizia ai giocatori della Ferla Pro Recco: “Con il presidente Volpi stiamo facendo di tutto non solo per dare una piscina alla Pro Recco, ma per dargliene più di una, il progetto per la Punta Sant’Anna e poi all’ex meccanica ligure il grande stadio del nuoto. I lavori potrebbero cominciare nel 2013”. Ha aggiunto poi qualche valutazione su questo mondiale: “Una vittoria così ce l’aspettavamo e arriva solo in parte inaspettata. Soddisfazione tripla per la presenza di liguri e di tanti giocatori della Pro Recco. ”.

Per l’11 settembre a Recco, a ridosso dunque della festa patronale dell’8, è in programma una grande festa dedicata ai campioni del mondo della Pro Recco.

Più informazioni