Quantcast
Economia

Genova, incremento di affari per il porto: in crisi l’edilizia

container - maersk - porto voltri prà

Genova. Nel Porto di Genova, nel primo trimestre del 2011, il movimento containers (pieni e vuoti) aumenta complessivamente del 10,2%. Risultano in aumento, sia i dati relativi allo sbarco dei contenitori  (+8,9%), sia  all’imbarco (+11,5%). Per quanto riguarda le merci imbarcate, si registra un aumento del 9,6% per bunkers e provviste, del 16,7% per gli oli minerali e rinfuse e del 9,4%  per le merci in colli e a numero.

Per le merci  sbarcate  si registra un aumento dell’1,2% per gli oli minerali alla rinfusa, dell’11,6% per  le  merci  in colli e a numero e del 22,2% per le altre rinfuse. Il traffico passeggeri diminuisce complessivamente del 3,9%,  sia per i traghetti  (-3,9%),  sia  per il le crociere (-4,0%).  Da tener conto che per le crociere il dato comprende, oltre ai passeggeri imbarcati e sbarcati, anche quelli in transito. Questo è quanto emerge dal primo Notiziario Statistico del Comune di Genova.

Per quanto riguarda l’edilizia, invece, nei mesi di gennaio e febbraio 2011 risultano in  diminuzione i progetti di nuove opere relative a fabbricati residenziali di cui è già stata ritirata la licenza: 5 rispetto a 12 dei primi 2 mesi del 2010,  per un totale di 1 abitazione contro 11. In diminuzione anche le opere iniziate, 3 rispetto a 7 (per un totale di 2 abitazioni contro 16) e quelle ultimate, 1 contro 4 (per un totale di 1 abitazione contro 15).

Per quanto riguarda le opere non residenziali, si rileva una diminuzione, sia per le opere progettate (4 contro 5), sia per quelle iniziate (1 contro 3), mentre quelle ultimate risultano in aumento (2 contro 1).