Quantcast
Cronaca

Genova, i cittadini “partecipano” e segnalano i disservizi con ePart

Genova. ePart.it è un Social Network innovativo che rende ancora più concreta la collaborazione dei cittadini alla gestione della “cosa pubblica”. Si tratta di una declinazione della ben nota democrazia partecipativa nell’ambito delle soluzioni di e-government 2.0.

Lanciato da pochi mesi raccoglie oltre 1600 segnalazioni da tutta Italia. Partecipare è semplice, basta essere dotati di uno smart phone e installare l’applicazione gratuita, una volta registrati sarà possibile inviare segnalazioni di disservizi, problemi o semplici suggerimenti che verranno correttamente posizionati su una mappa e publicizzati sul sito del social network.

Se non si dispone di un cellulare di ultima generazione si può effettuare la segnalazione anche tramite l’apposito form sul sito.

Ovviamente Genova non poteva mancare, così ecco che c’è chi segnala le classiche buche nell’asfalto, in via Cornigliano, chi la presenza di un tombino rumorosissimo in via Montaldo, che con il passare dei mezzi tiene svegli gli abitanti dei palazzi vicini.

C’è la mamma apprensiva che segnala, con tanto di foto, l’assenza di grate protettive delle finestre alle piscine di Albaro “a protezione delle finestre mancano delle grate lasciando un buco tra muro e pavimento di 20cm . I bambini rischiano cosi di caderci dentro o di incastrarsici”.

In mezzo a tutto questo senso civico c’è nche chi segnala sporcizia e rifiuti ingombranti abbandonati, come divani e altro mobilio in Valpolcevera, più precisamente in via San Biagio.

Il sistema oltre a dare visibilità a tutte le sengalazioni pervenute si occupa anche di “inoltrare” la pratica all’ufficio competente.

Ad oggi nessuna delle segnalazioni genovesi è stata ancora risolta.

Più informazioni