Quantcast
Cronaca

Genova, blitz delle fiamme gialle: sgominato giro di pirateria audiovisiva

Genova. La Guardia di finanza genovese ha sgominato un grande giro di pirateria audiovisiva e contraffazione di merce nel quartiere di Dinegro, per un giro di affari di circa 20 mila euro al mese. Il blitz ha preso il via questa mattina all’alba e ha consentito di sequestrate un’enorme quantità di merce, tra cui, oltre ai film, anche cinquanta masterizzatori illegali e novemila capi d’abbigliamento contraffatti. Due gli indagati, il genovese proprietario dell’abitazione e un casertano.

“L’attività veniva svolta all’interno di un box di pertinenza dell’abitazione di un uomo italiano. Una specie di laboratorio in cui venivano scaricati file da Internt, anche di cinematografia amatoriale – spiega il tenente Linda Malvestuto Grilli, comandante della guardia di Finanza di Sestri Ponente – Il proprietario del locale si occupava di reperire e scaricare i film, mentre erano altre persone ad occuparsi di farli circolare per la vendita al dettaglio”.

L’operazione di questa mattina ha fatto seguito a un lungo lavoro di indagine iniziata già l’anno scorso, quando era stato scoperto un primo laboratorio facente capo sempre al proprietario del box di Di Negro.