Quantcast
Cronaca

Genova, allarme caldo: assalto al numero verde, casistica nella media

Galliera - pronto soccorso

Genova. Nonostante l’allerta 2 proclamata dalla Protezione Civile, a Genova la grande ondata di calore degli ultimi giorni non fa registrare eccezionali emergenze, secondo quanto riportato da 118, Asl3 e strutture ospedaliere.

Nonostante il numero verde preso d’assalto in questi giorni di afa, e in certi casi, l’aumento di lavoro nelle strutture di assistenza e soccorso, la casistica rientra infatti nella media stagionale, senza segnalazioni di episodi particolari. Anche il tasso di mortalità, secondo quanto risulta in base ai dati diffusi oggi e relativi fino alla giornata di ieri, non riserva sorprese e rientra nella media.

Ma dopo la prima vittima del caldo, un pensionato genovese di 77 anni, il timore è che il perdurare dell’afa possa abbattersi ancora di più sugli anziani, per cui il personale deputato all’assistenza è allertato. Secondo il responsabile del Pronto Soccorso Galliera, Paolo Cremonesi, il causo acuisce nelle persone anziane patologie preesistenti, in particolare, mancamenti provocati dall’abbassamento della pressione arteriosa, complicanze di malattie cardiache o respiratorie.

Non sono significativi i casi di disidratazione, che possono manifestarsi con una certa facilità negli anziani in quanto minore è la percezione della sete. In molti casi è sufficiente qualche ora di assistenza e una flebo per dimettere le persone, in altri casi, più complessi, é invece necessario il ricovero.

All’istituto pediatrico Giannina Gaslini, non si registrano incrementi di ricoveri o di ricorsi al pronto soccorso.