Quantcast
Cronaca

Genoa, Floro Flores riparte da Udine

Floro Flores

Udine. Flores riparte da Udine. Dopo che il Grifone gli ha voltato le spalle, l’attancante ha allungato al 2016 il contratto che lo lega all’Udinese ma fino a dieci giorni fa il bomber partenopeo si stava guardando attorno, del resto non gli mancavano importanti estimatori.

“In effetti – ha detto oggi ai giornalisti – pensavo proprio di dover andarmene anche se in cuor mio speravo di rimanere. Ma non spettava a me fare il primo passo, meno male che lo ha fatto la società. Quando la proprietà, d’accordo con il mister, mi ha informato che sarei rimasto sono stato molto soddisfatto, considero Udine la mia seconda città, credo che continuerò a vivere in Friuli una volta conclusa l’attività.

Senza contare – ha aggiunto – che mia moglie tifa Udinese ed è innamorata di questa squadra”.

Floro Flores ha poi precisato che con Guidolin mai c’é stato problema: “Lui all’inizio del 2011 ha fatto le sue scelte, ne ho preso atto, ho chiesto di andarmene e a Genova mi sono tolto non poche soddisfazioni. La gente ligure voleva che rimanessi, anch’io speravo che il Genoa mi riscattasse, invece mi sono accorto che mi avevano preferito altri dieci attaccanti. Io ero l’ultimo, allora mi sono messo in cuore in pace e ho ritrovato la fortuna in Friuli”.

“Comunque, tornando a Guidolin, tra me e il mister il rapporto è sempre stato schietto e onesto, il tecnico é sempre stato chiaro con me, io altrettanto con lui. Il mister alla fine ha avuto ragione, l’Udinese è andata in Champions ma pure io mi sono tolte grosse soddisfazioni, a Genova ho segnato dieci reti. A questo punto il mio obiettivo è quello di continuare a rimanere in doppia cifra, sono molto caricato, l’Udinese è squadra di valore, vedrete che ci faremo rispettare anche dall’Arsenal. Un mio gol a Londra? Sarebbe magnifico”, ha concluso.