Quantcast
Altre news

Furti da corrispondenza, chiesto il giudizio immediato per due impiegati postali

Polizia Postale

Genova. Sono accusati di avere rubato denaro e valori dalla corrispondenza che giungeva al centro smistamento dell’aeroporto di Genova. Per loro, due impiegati postali, il pm Stefano Puppo ha chiesto il giudizio immediato.

Il processo é stato fissato per il 9 novembre. I difensori hanno tempo sino a fine settembre per chiedere un rito alternativo e cioé processo in abbreviato o patteggiamento.

Le accuse a carico di entrambi sono quelle di violazione di corrispondenza continuata aggravata al fine di appropriarsi del contenuto della corrispondenza e peculato aggravato.

I fatti risalgono al periodo tra novembre 2010 e maggio 2011, data quest’ultima in cui i due sono stati arrestati. Le indagini condotte dalla polizia postale e coordinate dal pm Puppo, erano partite da numerose denunce di sparizione di denaro o altri valori dalle missive.

Erano state così installate dagli inquirenti delle videocamere dalle quali in seguito sarebbe emersa la responsabilità degli impiegati.

Nel maggio scorso, davanti al gip Roberto Fucigna, uno dei due impiegati, difeso dall’avvocato Antonella Cascione, aveva ammesso gli addebiti mentre il secondo, assistito dall’avvocato Luca Aldo Forlani, si era avvalso della facoltà di non rispondere.

Entrambi, ora, hanno l’obbligo di dimora a Genova.

Più informazioni