Quantcast

Federconsumatori Liguria e Genova: non si applica l’Iva sulla Tia

silvio fassone federconsumatori

Comunicato. LA SENTENZA del. Giudice di Pace emessa in data 13 luglio u.s. che condanna l’AMIU S.P.A. al rimborso dell’IVA pagata da un nostro iscritto ed al pagamento delle spese processuali è il risultato ottenuto da Federconsumatori per rispetto dei diritti dei cittadini consumatori utenti che vogliamo rappresentare.

La causa,per noi pilota, è stata rappresentata e difesa dall’avvocato Federica Guido dello studio legale Ivaldi componente della consulta dei legali di Federconsumatori.

Questo diventa per noi la risposta ad una discussione con l’AMIU e con l’Amministarazione Comunale durata troppo tempo su un diritto per noi inequivocabile.

E così su botta e risposta iniziata nel novembre del 2009 abbiamo visto che la bolletta si è trasformata inglobando per il 2010 quel 10% di Iva, così oggi tutti potranno affermare che l’IVA non c’è più.

Sulla base di un’intervista ripresa su radio e quotidiani locali la Civica Amministrazione in una prima fase ha risposto che noi non avevamo capito; all’interrogazione fatta in consiglio provinciale da Consiglieri veniva loro risposto di pensare a quello che fa la Provincia ed infine ha sostenuto per chi riteneva che l’aumento del 2010 era del 13% visto che l’IVA non veniva restituita “non era un galantuomo” ( galantuomo uguale persona onesta e dabbene).

Sulla base della mancanza di volontà di rispondere politicamente alle diverse interrogazioni che avevamo presentato abbiamo deciso di presentare una domanda pilota al Giudice di Pace per sapere chi interpretava erroneamente i dispositivi operanti.

La sentenza del Giudice di Pace ci ha dato ragione.

Adesso qualunque cittadino genovese potrà far ricorso per il rimborso dell’IVA corruisposta sulla TIA negli anni 2006, 2007, 2008 e 2009 (mediamente sono circa 120/150 Euro per cittadino genovese), rivolgendosi alla Federconsumatori in Genova, Galleria Mazzini .