Quantcast
Cronaca

Con FreeBook Ambiente la prima biblioteca su temi sostenibili a portata di click

libri

Sale di consultazione, schedari, scaffali e testi, tutto a portata di click. E’ online la FreeBook Ambiente, la prima e unica biblioteca italiana online che offre la possibilità di scaricare gratuitamente un repertorio di testi dedicati alle tematiche ambientali e della sostenibilità, tutti di alta qualità e valore scientifico.

Basta entrare nel sito www.freebook.edizioniambiente.it, registrarsi, “sfogliare” il catalogo e scegliere un testo del quale poi si può fare il download gratuito, in italiano o inglese.

Sono 24 i testi già online, suddivisi nelle categorie Alimentazione, Bilanci ambientali, Energia, Normativa ambientale, Recupero e riciclo, Ricerche, Rifiuti, Saggistica e Stili di Vita. Tra i titoli più scaricati “L’esportazione e importazione di rifiuti” a cura di Paola Ficco e “La sfida del clima” a cura del Kyoto Club. La FreeBook Ambiente è nata grazie alle attività di ricerca, studio e documentazione svolte dai cosiddetti publisher non profit che in Italia sono impegnati sui temi dell’ambiente e sulle prospettive dello sviluppo sostenibile.

Tra i publisher, ci sono il Consorzio Nazionale Batterie Esauste, il Consorzio Nazionale Recupero e Reciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, la Ecopneus Scpa (società senza scopo di lucro per il rintracciamento, raccolta, trattamento e destinazione finale di pneumatici fuori uso), Edizioni Ambiente, Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Gruppo Hera e Consorzio Remedia.

Per la FreeBook Ambiente, Waste Italia segue le questioni legate alla gestione dei rifiuti e le prospettive di sviluppo delle energie rinnovabili; il Barilla Center for Food & Nutrition documenta i fattori economici, scientifici, sociali e ambientali legati alla gestione del cibo nel mondo; l’Istituto Italiano del Marchio di Qualità partecipa con due numeri monografici dedicati alla mobilità sostenibile e alla green economy; il Consorzio Nazionale Imballaggi partecipa con documenti che illustrano buone pratiche di raccolta differenziata; l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente dell’Emilia Romagna ha messo a disposizione un volume sui microinquinanti marini.

Più informazioni