Quantcast
Cronaca

Chiavari, pesca a strascico non consentita: sequestrati attrezzi e 20 kg di pescato

guardia costiera

Chiavari. Per un natante di Chiavari la battuta di pesca è terminata con duemila euro di multa, 40 metri di rete e 20 kg di pesce sequestrati. In mattinata, infatti, il motopesca è stato sopreso dalla Guardia Costiera di Santa Margherita Ligure mentre era intento ad effettuare pesca a strascico in una zona non consentita, su un fondale ben inferiore al limite previsto di 50 metri.

L’equipaggio della Motovedetta CP 528 ha intimato al natante di fare rientro nel porto di Chiavari dove sono stati sequestrati gli attrezzi di pesca (oltre 40 metri di rete) e il pescato (circa 20 di chilogrammi di pesce di varie specie).

E’ stata inoltre applicata una sanzione amministrativa di 2.000 euro. Il pescato è stato donato a un istituto di beneficienza. L’operazione si inserisce nella più ampia attività di vigilanza svolta quotidianamente dalla Guardia Costiera lungo tutta la filiera della pesca, con controlli in mare, a bordo dei pescherecci, e a terra, nei punti di sbarco del pescato, i mercati ittici, i grandi centri di distribuzione, le pescherie ed i ristoranti.