Quantcast
Cronaca

Carcere, sottosegretario Caliendo: “No a indulto, ma via col piano di depenalizzazione”

carcere

Genova. Il sottosegretario alla Giustizia Giacomo Caliendo ieri ha effettuato la visita istituzionale di Ferragosto al carcere di Marassi. “Non è necessario alcun provvedimento di clemenza perché le amnistie e gli indulti, che ci sono stati negli scorsi anni, hanno risolto solo temporaneamente il problema”, ha detto.

“Abbiamo il piano carceri che dovrebbe essere realizzato al più presto e, nello stesso tempo, stiamo mettendo insieme una commissione per presentare, dopo le ferie, un progetto di depenalizzazione per alleggerire il peso sulle carceri”.

Per quello che riguarda il piano carceri, ha aggiunto Caliendo, “i soldi sono già stanziati, sono già state fatte le pratiche amministrative e burocratiche per realizzare le opere attraverso l’istituzione del commissario straordinario e sono pronte le gare d’appalto per i primi padiglioni”.

“La situazione del carcere di Marassi a Genova rappresenta emblematicamente la situazione di tutta Italia. Ci sono circa 800 detenuti e la situazione difficile ma, nonostante una riduzione del numero degli agenti, la Polizia Penitenziaria riesce a gestire la situazione magnificamente – ha concluso Caliendo”.

Più informazioni