Quantcast
Sport

Calciomercato, Genoa: si profila lo scambio Palacio-Borriello

palacio - dainelli - veloso

Genova. Noiosi e ripetitivi, effettivamente. Ma c’è ancora da parlare dell’asse Firenze Genoa: innanzitutto per la cessione ufficiale di Karja dal Genoa alla Fiorentina. IL giocatore già in rotta con i tifosi e poco incline all’adattamento nel modulo di Alberto Malesani ha accettato ben volentieri il trasferimento alla corte di Sinisa Mijalovic: un milione subito e altri 2,5 l’anno prossimo in caso del riscatto della comproprietà.
Una cessione low cost, ma inevitabile.

Attorno ruotano tutte le altre trattative: lo scambio Veloso-Montolivo, come la pista Gilardino.

A inserirsi in questo rapporta violarossobù è anche il nome di Antonio Cassano; è appurata l’insistenza di Adriano Galliani a voler cedere in prestito gratuito il barese (come sono note le resistenze di Enrico Preziosi). Il barese sempre più vicino all’addio dal Milan, sembra ora in procinto di passare alla Fiorentina, come accade poco più di un anno fa, quando poi Edoardo Garrone – ancora vicino al suo gioiellino – bloccò tutto.

Il futuro di Cassano diventa importante per il Genoa, proprio perché il suo arrivo a Firenze potrebbe aprire al Genoa le porte per Alberto Gilardino. Attenzione però agli umori e alle strategie di Enrico Preziosi, a cui piace spiazzare e che dichiaratamente – anche nella conferenza stampa di presentazione di Malesani – sostiene spesso di giocare con i media, e di trovare piacere di vedere alimentate piste inesistenti.
E’ proprio per questo, che sembra più che motivata la voce che invece parla di uno scambio Palacio-Borriello: Luois Enrique, allenatore della Roma, sta impostando il suo lavoro sul tic tac di memoria blaugrana, rete fissa di passaggi, palla a terra, e possesso. A Malesani manca uno che in area di rigore non perdoni. Borriello trova poco spazio anche quest’anno, e sembra ancora poco compatibile con Francesco Totti.

Insomma, l’asse Firenze-Genova potrebbe spezzarsi e aprirsi quella verso Roma.