Quantcast

Calcio, Sampdoria: il sorteggio dice Padova, il cuore suggerisce serie A

edoardo garrone

Genova. Sarà il Padova la prima partita di Serie B per i blucerchiati, che giocheranno contro i veneti il 27 agosto a Marassi (seconda giornata a Livorno, altra trasferta toscana la quarta giornata contro l’Empoli). Certo in questi momenti di sorteggio, se l’occhio è alla composizione del campionato, il cuore ancora va verso la serie A (sicuramente da riconquistare per la prossima stagione, ma è certo che anche per quest’anno i sogni non si sono ancora spenti).

Ne ha parlato al suo arrivo in Lega Edoardo Garrone, figlio del patron blucerchiato. “Ieri – ha detto – abbiamo presentato alla federazione una istanza, preparata dall’avvocato Giulia Bongiorno, che chiede chiarezza sulle regole e adesso aspettiamo una pronuncia. Non è solo interesse della Sampdoria – ha aggiunto – sapere cosa succederebbe nel caso in cui la vicenda delle scommesse dovesse vedere penalizzate alcune squadre”.

“Chiediamo più trasparenza e chiarezza, ci sono ancora troppe ombre su questa vicenda e il fatto che giustizia sportiva e ordinaria abbiano tempi diversi non ci basta – ha continuato Garrone -, aspettiamo una risposta, anche se non ci facciamo illusioni”.

Insomma il lavoro per costruire una squadra competitiva di serie B continua, ma a questo punto appaiono evidenti i tentativi per forzare la burocrazia della federazione e ottenere risposte certe e velocemente.

Un ripescaggio che, secondo certe ipotesi, potrebbe anche avvenire con un allargamento della serie A. “Quelle sono soluzioni politiche che non spettano a noi – ha commentato Garrone -. Ma visto che l’indagine a Cremona non è conclusa e non sappiamo cosa potrà succedere, sarebbe meglio evitare il rischio che a campionato in corso venisse fuori un coinvolgimento di società di serie A”.

Garrone però esplicita comunque tutta la soddisfazione per il lavoro fin qui svolto: “L’assetto della squadra c’é già, ora si tratta di definire un modulo tattico, ma questo è il compito che abbiamo affidato al nostro allenatore Gianluca Atzori”, dice Garrone. “L’ossatura della squadra è sicuramente da serie A – aggiunge – ma deve calarsi nella mentalità della serie B e interpretare un campionato che è molto diverso”.

La rosa è in via di definizione con le ultime battute del mercato. Secondo Garrone si sfoltirà un po’ il centrocampo, ma il primo obiettivo è sicuramente quello di far arrivare un portiere e forse anche un difensore. “Palombo resta con noi – conferma Garrone – ha detto che vuole dare una mano per il ritorno in A e ha grande voglia di riscatto”. Tra i pali dovrebbe arrivare Manninger. “Manninger è una delle ipotesi, stiamo definendo l’accordo, entro domani o dopodomani faremo la scelta definitiva”.