Quantcast
Cronaca

Ancona, bimbo di 20 mesi muore cadendo in piscina: organi donati a Genova e Bergamo

Medici

Ancona. Saranno donati anche a Genova gli organi del bambino pugliese morto ieri ad Ancona dopo essere caduto nella piscina di un agriturismo del Fermano, dove era in vacanza con i familiari.

Il bimbo era in vacanza a Santa Vittoria in Matenano, nell’ agriturismo La Quercia, con il padre, la madre, il fratellino di otto anni e i nonni. Il 18 agosto aveva eluso per poco tempo la sorveglianza dei genitori, finendo per scivolare nella piccola piscina della struttura, profonda un metro e trenta. Ad accorgersi dell’accaduto era stato il fratello maggiore: poi il volo in eliambulanza fino ad Ancona, e quattro giorni di tentativi dei medici per strappare il piccolo alla morte.

Una nota degli Ospedali riuniti di Ancona sottolinea “l’eccezionale rarità del prelievo, uno dei pochissimi in Italia in età pediatrica, che ha consentito di rispondere ad una condizione di urgenza a livello nazionale”. Iniziato alle 23:45 di ieri, l’intervento si è concluso alle 3 di stamani, con il trasporto immediato degli organi donati nelle strutture ospedaliere di Bergamo e di Genova. “Tutto il percorso è stato realizzato in sintonia con il Centro regionale Trapianti diretto dal dottor Duilio Testasecca e in stretta collaborazione con il Nit di Milano (Nord Italia Transplant)”