Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Al via domani “Balla coi cinghiali”: 50 i volontari genovesi

Bardineto. Sono circa 50 i volontari genovesi che parteciperanno attivamente a “Balla coi cinghiali”, il festival più grande della Liguria, in programma da domani a Bardineto, nell’entroterra savonese. Marco, ad esempio, che fino ad oggi aveva sempre aderito all’evento come partecipante, quest’anno ha deciso di vivere il festival dall’altra parte della barricata, cioè di collaborare attivamente per la riuscita di questa manifestazione che attira giovani da tutta Italia e non solo.

Intanto l’invasione è già cominciata: da domani il piccolo paese dell’entroterra savonse sarà, per stessa ammissione degli organizzatori di Balla coi cinghiali, “il paese ligure con l’età media dei residenti più bassa, almeno per quattro giorni”.

Scherzano quelli dello staff di BCC adesso che sono quasi alla fine dell’organizzazione della manifestazione: “Diciamo che ci prendiamo ogni anno due mesi di relax e poi si ricomincia a pensare e organizzare la nuova edizione – dice Simone, il responsabile alle comunicazioni istituzionali – E’ un impegno enorme, ma la soddisfazione che riceviamo quando inizia l’evento ci ripaga di tutte le fatiche”.

“Questa è la decima edizione, ma la più difficile da organizzare. I numeri dell’anno scorso ci hanno costretto a rivedere alcuni particolari: ci sarà più spazio per il campeggio, più palchi per il divertimento, più cucine per mangiare meglio che a Woodstock, più eventi collaterali e anche un giorno di più, visto che si passa da 3 a 4 giorni. Solo il prezzo, nonostante la crisi, è rimasto uguale: gratis”

Cos,ì mentre nel centro di Bardineto si svolge il mercantino delle pulci, alcune tende sono già piazzate, e molti giovani sono al lavoro anche nel giorno di Ferragosto pronti ad accogliere le 50 mila persone attese.

“Abbiamo chiesto aiuto ai nostri fan e, grazie alla rete, da quest’anno ci saranno altri 200 volontari circa, in arrivo dall’Italia e dall’estero, che ci aiuteranno a completare l’allestimento” spiega Elena, l’addetta stampa del Festival.

Balla coi cinghiali è cresciuto anno dopo anno e oggi è sicuramente ai primi posti degli eventi più importanti della nostra Regione, e tra i pochi ad essere conosciuto in tutta Italia. E’ l’unica iniziativa che nasce “dal basso” e che ad oggi si basa su un’associazione di amici che quest’anno hanno anche trovato un main sponsor come le caramelle Saila.

“Abbiamo allestito un cartellone di eventi incredibile sia per il main stage dove ci saranno tra gli altri i Verdena, Roy Paci, Brumori Sas e molti altri. Ma da quest’anno sarà allestito un vero e proprio tendone da circo sotto al quale si alterneranno momenti di gioco, didattica, spettacolo e degustazioni di birre provenienti da tutta Italia, cocktail biologici, i migliori vini nazionali accompagnati dalla specialità valbormidese, la tira di Cairo Montenotte. Per tutto il giorno potrete vivere la magia del circo tra lezioni di musica e ballo e, alla sera, rimanere incantati dalle performance di equilibristi e giocolieri” conclude Simone.

E poi ci saranno i soliti, tanti eventi collaterali dalla “Corri coi cinghiali” agli spazi culturali, dall’area fitness al raduno di maggioloni. Il tutto con un occhio all’ambiente: sarà un evento bio e reciclabile al 100%, come hanno annunciato gli organizzatori, e caratterizzato dallo slogan “Divertiti responsabilmente”. Come sempre TPL Linea ha attivato delle corse speciali dei bus che collegheranno Finale Ligure e la Riviera con Bardineto.