Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Se non ora quando, le donne italiane arrivano a Siena. E partono anche da Genova

Più informazioni su

Genova. Dopo il grande successo della manifestazione del 13 febbraio scorso, tornano a farsi sentire le donne del comitato Se Non Ora Quando. Sabato 9 e domenica 10 luglio i 120 comitati sorti con la grande manifestazione dello scorso 13 febbraio si incontreranno a Siena per un incontro che avrà al centro lavoro, società e futuro. Tante donne partiranno anche da Genova.

“Da Genova saremo in molte ad andare a Siena, dove si attendono almeno 800 persone”, spiega la Prof.ssa Emanuela Abbatecola, docente di Sociologia all’Università degli Studi di Genova e membro del comitato Se Non Ora Quando genovese. “Ci sarà un bel dibattito in Piazza del Campo, e credo che sarà una occasione preziosa di dibattito e confronto. Finalmente le donne dopo 30-40 anni di silenzio hanno ripreso la parola per ragionare sulla dignità delle donne, ma anche della dignità degli uomini e di quella di tutti”

In questo contento femminismo rimane comunque per molti una parola difficile da pronunciare. “E’ difficile parlare di movimento femminista in questo momento: ormai c’è stata purtroppo una rimozione totale del pensiero femminista, per cui tutta l’elaborazione che i movimenti femministi hanno prodotto con grande intelligenza e grande cultura è stata cancellata col risultato che le nuove generazioni hanno una rappresentazione stereotipata del femminismo in modo negativo”

“Per esempio all’interno del comitato di genovesi di Se Non Ora – continua Abbatecola –  si è creata questa interessante situazione per cui le giovani, pur portando argomentazioni femministe, faticano a definirsi tali. Proprio per questo all’interno del comitato genovese di Se Non Ora Quando in autunno partiremo con una serie di dibattiti e di incontri e di scambio, tra le nuove generazioni e le generazioni che hanno vissuto in prima persona il femminismo. Sicuramente sarà una sfida interessate per recuperare una memoria storica e per attribuire una nuova identità al movimento femminista”.

Info: http://senonoraquando13febbraio2011.wordpress.com/