Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sanità, Gruppo Misto: “Risorse risparmiate devono rimanere alla Asl4”

Chiavari. A seguito dell’incontro svoltosi sabato 25 giugno, quando i consigliere regionali Benzi, Capurro, Chiesa e Limoncini avevano incontrato a Chiavari il direttore della Asl4 Cavagnaro per cercare di comprendere e risolvere le problematiche dell’azienda sanitaria che rischiano di essere ulteriormente aggravate dalla carenza di risorse economiche, arrivano oggi delle prime risposte.

Nel corso della riunione svoltasi oggi pomeriggio in Regione l’assessore regionale alla Sanità Montaldo ha informato che la convenzione tra la Regione Liguria e Villa Azzurra (Iclas – Istituto Clinico Ligure di alta Specialità) non comprenderà ortopedia, che invece dovrà continuare a funzionare, adeguatamente finanziata, presso il nuovo ospedale di Rapallo, comunicando, inoltre, che lo scorso anno, dei 10,3 milioni di euro assegnati a Villa Azzurra sono stati spesi solo 7 milioni.

I consiglieri regionali Alessandro Benzi, Armando Ezio Capurro, Ezio Chiesa e Marco Limoncini hanno chiesto che le risorse risparmiate devono rimanere a disposizione della Asl 4 e in modo particolare dell’ospedale di Rapallo che solo in questo modo potrà funzionare in maniera compiuta ed assolvere alla missione per la quale è stato realizzato che, tra l’altri, si pone anche l’obiettivo di ridurre le fughe di pazienti di ortopedia verso altre Regioni che nel bilancio del 2009 hanno inciso sulla spesa sanitaria per quasi quaranta milioni di euro.

“In più di un’occasione abbiamo espresso il nostro disappunto – affermano Benzi, Capurro, Chiesa e Limoncini – sul fatto che la “quota capitaria” riconosciuta alla Asl 4 finisce per penalizzare notevolmente il Tigullio e il suo entroterra, problematiche aggravate dall’apertura dell’ospedale di Rapallo che, per funzionare compiutamente, necessita di ulteriori risorse”.

Benzi, Capurro, Chiesa e Limoncini nei mesi scorsi erano stati i promotori di un ordine del giorno approvato dal consiglio regionale al fine di potenziare il reparto di ortopedia nell’ospedale di Rapallo.