Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

S. Margherita, la Gaslini Band Band al Covo per i piccoli pazienti dell’ospedale foto

Santa Margherita. Sulla scia del grande successo dell’edizione 2010, si rinnova anche quest’anno l’appuntamento al Covo di Nord Est di Santa Margherita Ligure con la festa di beneficenza organizzata a favore del progetto La Tana dell’Orso, targato Gaslini Band Band.

I proventi della festa dello scorso anno hanno contribuito all’acquisto della Tana, una casa accoglienza situata davanti all’uscita superiore dell’Ospedale pediatrico Giannina Gaslini. “Un luogo”, dice il Presidente della Onlus Pierluigi Bruschettini “dove i genitori dei piccoli pazienti potranno trovare segni di casa come lavatrici per lavare i panni, uno spazio per la lettura dei quotidiani e di libri, un posto dove rilassarsi con un po’ di musica e anche organizzare eventi per e con i genitori dei bambini”.

L’obiettivo della festa di quest’anno è contribuire alle numerose spese di ristrutturazione della Tana e a garantire continuità organizzativa al progetto.

Tante le sorprese per gli ospiti dell’evento al Covo. Dal tema fluo, che prevede l’arrivo di ospiti vestiti con accessori fosforescenti, allo spettacolo dei poliedrici artisti toscani del Circo Nero.

Dall’aperitivo e cena sulla spiaggia del Covo al successivo open bar e dj-set. Non mancherà infine la degustazione di vini a cura di A.I.S. (Associazione Italiana Sommelier), che proporranno l’assaggio di etichette liguri, toscane, umbre e non solo. Da provare il vino Prosit, targato Gaslini Band Band, bianco e rosso.

La Gaslini Band Band è un’associazione di volontariato Onlus che si occupa di migliorare l’accoglienza dei bambini ricoverati all’ospedale pediatrico di Genova.

Con i suoi volontari, provenienti dagli ambienti più svariati (medici, studenti, casalinghe, professionisti), la Band si impegna quotidianamente a portare un sorriso tra le corsie dell’ospedale, organizzando giochi, canzoni, spettacoli di magia, e tantissime iniziative educative per distrarre i bambini e le loro famiglie dalla noia che occupa le loro giornate trascorse durante il ricovero ospedaliero.