Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Riorganizzazione No Profit, Rambaudi: “Previste nuove modalità di affidamento dei servizi”

Regione. Società mista, concessioni, patti di sussidiarietà, accreditamento e non solo gare d’appalto. Sono altre formule previste dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Lorena Rambaudi, di affidamento dei servizi sociali.

“Abbiamo pensato alla società mista per una diversa gestione del Brignole – spiega l’assessore Rambaudi – allo scopo di mantenere una regia pubblica e innestare investimenti privati, per tenere in equilibrio pubblico e volontariato, dove ognuno mette delle risorse umane ed economiche per raggiungere un obiettivo, evitando di esternalizzare servizi con le gare”.

“Sul fronte degli aslili nido e dell’assistenza domiciliare ad esempio – continua Rambaudi –abbiamo intenzione di sperimentare una forma di accreditamento che rappresenta un passo avanti rispetto al massimo ribasso per tutelare la qualità dei servizi”. Rambaudi sottolinea che allo stesso servizio dei custodi sociali che si intensifica in particolare d’estate “intendiamo applicare i patti di sussidiarietà per evitare di esternalizzarlo, non per aggirare gli appalti, ma per coprogettare i servizi in modo che possano essere integrati grazie al volontariato, mantenendo però una regia pubblica sul sistema in cui il terzo settore è chiamato a svolgere un ruolo integrativo e non sostitutivo”