Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, Paita su viabilità: “Presto avremo una comunicazione uniforme”

Genova. Si è svolto questa mattina il secondo incontro del tavolo permanente di lavoro istituito dalla Regione Liguria, assessorato Infrastrutture, con le concessionarie autostradali e Anas per monitorare mensilmente i cantieri e i lavori i corso sulla rete viaria ligure. “Abbiamo avuto dalle concessionarie notizie confortanti sui canali informativi già esistenti – spiega l’assessore regionale alle Infrastrutture, Raffaella Paita -. Il lavoro di questo tavolo mensile, sotto la regia dell’assessorato, dovrà dare una maggiore organicità a tutti questi interventi, individuando una comunicazione uniforme e rendendo maggiormente fruibile la diffusione delle informazioni”.

“A questo proposito, ho chiesto alle concessionarie di predisporre un piano di comunicazione – continua Raffaella Paita – che, tra i principali obiettivi, individuerà un sito web unico al servizio dell’utenza, amplierà ai circuiti radiotelevisivi locali la possibilità di convenzionarsi con Isoradio, inserirà un sistema di informazione presso le aree di servizio lungo le tratte. Il tutto, compresa la proiezione dei messaggi variabili su segnaletica elettronica, verrà tradotto, quando possibile, in lingua inglese”.

La seconda parte della riunione è stata allargata alle Prefetture e alle Province e si è orientata sui temi della programmazione cantieri e della copertura del segnale mobile. “Sulla programmazione lavori – spiega l’assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria, Raffaella Paita – il tavolo mensile può essere un concreto e valido contributo per avere una valutazione complessiva e aggiornata della situazione della rete viaria e, analizzati gli effetti sulla circolazione, ipotizzare insieme eventuali azioni correttive. E’ poi molto utile la possibilità di confronto tra concessionarie, Anas, enti locali e forze dell’ordine per coordinare con massima efficacia il dirottamento del traffico su viabilità alternativa in caso di chiusura delle tratte autostradali”.

“Infine, con i gestori telefonici -conclude Paita – acquisita la volontà anche da parte delle Prefetture e delle Province a dare il loro impulso per sbloccare lo stato attuale, di certo non ottimale, verrà attivata un’iniziativa specifica per avere a breve una mappatura dell’attuale copertura e, di conseguenza, delle zone non coperte per poi richiedere la loro disponibilità ad avviare le relative azioni risolutive”.