Quantcast
Cronaca

Rave party a Rovegno: ragazza finisce in coma, raffica di denunce

san martino

Rovegno. Tragedia sfiorata questa notte a Rovegno, località della Valtrebbia in cui da tre anni si svolge un famoso rave party presso la ex colonia. Una ragazza napoletana di 25 anni, verso l’alba, è finita in coma all’ospedale San Martino dopo aver ingerito un mix di alcol e droga, che poteva esserle letale. Ora, fortunatamente, le sue condizioni stanno migliorando.

Anche quest’anno sono stati tanti i partecipanti al rave di Pietra Nera, circa tremila e provenienti da tutte le regioni del nord. Un appuntamento irrinunciabile, insomma, per tutti i giovanissimi amanti di questo genere di feste.

Già negli scorsi giorni erano fioccate parecchie denunce per occupazione abusiva e questa non è certamente una novità, visto che ad ogni edizione del rave scattano decine e decine di denunce. Nel 2009, ad esempio, erano stati 26 i giovani giovani denunciati dai carabinieri per occupazione di un terreno privato e altre tre persone per guida in stato di ebbrezza e rifiuto di sottoporsi al test sugli stupefacenti. Nel 2010, invece, le denunce erano salite addirittura a 40.

Intanto cresce la rabbia della popolazione locale, che non sopporta più una simile situazione.