Quantcast
Cronaca

Prostituzione, chiusura notturna di via Sampierdarena: Tursi studia il progetto

Prostituzione stradale

Sampierdarena. Via Sampierdarena chiusa al traffico durante le ore notturne per scongiurare i cattivi costumi della prostituzione. E’ la proposta del Municipio Centro Ovest, che G8 “permettendo”, dovrebbe arrivare giovedì a palazzo Tursi, sul tavolo della Giunta, alla presenza dell’assessore alla sicurezza Francesco Scidone e della sindaco Marta Vincenzi.

“Non risolveremo certo il problema della prostituzione, ma vorremmo almeno consentire un beneficio ai residenti” spiega il presidente Franco Marenco. Chiudere la via al traffico veicolare significherebbe osteggiare comportamenti contrari al decoro diventati ormai di uso comune, come adibire i portoni a “guardaroba” di passaggio, secondo quanto riferito dai residenti che spesso vedono le “lucciole” cambiarsi d’abito e scambiarsi effusioni con i clienti nell’atrio dei loro palazzi.

“Con questa proposta, presente già nel nostro programma e approvata in maniera bipartisan dal consiglio municipale tramite ordine del giorno, vorremmo evitare il più possibile il connubbio prostituzione abitato – sottolinea Marenco – vedremo se e in che modo sarà fattibile, evitando al contempo di recare danni alle attività commerciali di zona o al teatro Modena, ad esempio”. La Giunta avvierà uno studio di fattibilità per stabilire i costi della proposta e avviare, nel caso, la sperimentazione. “Valuteremo i costi e le difficoltà – commenta Scidone – il provvedimento di per sé è utile per eliminare il degrado a ridosso delle case, ben consapevoli che non servirà né a eliminare, né a combattere la prostituzione”, un fenomeno radicato “su cui il Comune può fare poco, considerando che in Italia non è nemmeno reato”.