Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Orero, Ratto presenta un’interrogazione e una mozione: “Amministrazione inconsistente”

Orero. Gianluca Rato, consigliere comunale di “Libertà è Partecipazione per Orero” ha presentato al sindaco un’interrogazione urgente con richiesta di risposta scritta e una mozione.

“Per quanto riguarda l’interrogazione vorrei sottolineare ancora una volta l’inconsistenza amministrativa di questa compagine governativa del nostro comune che sembra, per l’ennesima volta, brancolare nel buio anche per i cosiddetti atti dovuti. Infatti non solo si inventa una nomina per Carlo Queirolo come rappresentante del nostro comune nel ‘Consorzio Intercomunale di Rio Marsiglia’, dimostrando di non conoscere i regolamenti dell’Ente stesso che prevede come minimo la presenza di un consigliere comunale e non quella di un semplice cittadino, ma dimentica anche di trasmettere all’Ente in questione la delibera del Consiglio Comunale del 9 luglio”.

“Ci chiediamo se è stato fatto tutto quanto ingenuamente oppure se è stato fatto in modo volontario. In ogni caso quello che è successo è di una gravità assoluta. Chiediamo al Sindaco e alla Giunta di meditare profondamente sul proprio operato.

Per quanto riguarda la mozione si tratta di un problema molto sentito dalla popolazione di Orero. “Infatti da troppo tempo nel nostro comune fanno bella mostra carcasse di automobili abbandonate, il problema era stato fatto presente dai cittadini sia durante la scorsa amministrazione che in quella attuale. Il risultato per adesso è  sempre lo stesso: le carcasse sono sempre nei soliti posti. Chiediamo al signor sindaco di intervenire secondo gli obblighi imposti dalle leggi vigenti – continua Ratto – Il nostro paesaggio ha bisogno di essere valorizzato anche attraverso la difesa ambientale ed il decoro. Le auto abbandonate non sono decorose ed inquinano. Il gruppo “Libertà  è Partecipazione” sarà sempre vigile ed attento nella sua opera costruttiva per il bene di tutti i cittadini del Comune, nessuno escluso”.