Quantcast
Cronaca

Omofobia, Arcigay a Palazzo Spinola: “Contro pregiudiziali omofobe, il prefetto ci sostenga”

lilia mulas arcigay

Genova. “Chiediamo al prefetto che trasmetta l’appello che molti cittadini e cittadine genovesi, organizzazioni e associazioni hanno già firmato, in sostegno alla legge contro l’omo-transfobia, ancora bloccata alla Camera dalle pregiudiziali di costituzionalità”. La combattiva Lilia Mulas, Presidente di Arcigay Genova e della segreteria nazionale di Arcilesbica, lo dice forte e chiaro: l’Italia ha bisogno di una legge contro l’omofobia, nonostante le pregiudiziali che ancora ne bloccano l’approvazione.

Pregiudiziali omofobe secondo Lilia Mulas: “Sono pregiudiziali umilianti per tutta la comunità LGBT, le stesse che hanno già affossato una volta la proposta di legge Concia contro l’omotransfobia”.

L’Europa segna la via, ma l’Italia arranca: “In questo paese, non c’è assolutamente alcuna volontà di equipararsi agli standard europei – continua Mulas – e si vuole continuare a non tutelare  le persone omosessuali e transessuali da violenze e discriminazioni”.

Le previsioni sull’approvazione di questa legge non sono rosee: “Pensiamo che la legge sia stata rinviata così tante volte proprio per perseguire un calo di attenzione sull’argomento. Probabilmente le pregiudiziali verranno approvate affossando la legge”.

E’ una legge che comunque accontenterebbe solo in parte le esigenze delle associazioni e della comunità LGBT: “Saremmo molto più favorevoli all’estensione della legge Mancino – continua Lilia Mulas – ma ci sembra comunque utile schierarci contro le pregiudiziali, per dire che vanno contro i diritti fondamentali delle persone”.

Più informazioni