Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nomine Filse, Della Bianca (Pdl): “Politicamente indebolite, maggioranza in affanno”

Regione. “Dopo una mattinata scandita da interruzioni per ricevere alcune delegazioni di cittadini, il pomeriggio alla ripresa dei lavori, dove peraltro all’ordine del giorno era prevista la votazione sui nomi dei candidati al Consiglio di Amministrazione della Finanziaria regionale FILSE, tre di maggioranza e uno dell’opposizione non c’era il numero legale. Spettacolo indecoroso e senza precedenti della maggioranza”. Sono le dichiarazioni del consigliere regionale Pdl, Raffaella Della Bianca.

“Il Presidente Monteleone è stato costretto a un ulteriore rinvio alle 17,30. Alla ripresa dei lavori lo scarso numero dei consiglieri di maggioranza che non avrebbe garantito una maggioranza qualificata per il voto a scrutinio segreto e la paura di qualche franco tiratore hanno consigliato di non procedere alla votazione e glissare sull’argomento. Risultato nessun confronto sugli amministratori di una delle realtà strategiche del territorio quale appunto la FILSE, braccio economico di Regione Liguria. La decisione quindi è passata direttamente nelle mani del Presidente Monteleone che decreterà la nomina, attraverso un decreto, degli amministratori indicati dalla Regione tra cui dovrebbe essere individuato il Presidente senza un vero confronto politico. Anche se ineccepibile dal punto di vista regolamentare, queste nomine saranno sicuramente carenti di un voto consigliare che ne avrebbe legittimato la valenza politica e la loro autorevolezza. Considerando anche l’importanza dell’ente”.

Constatato inoltre che nelle ultime votazioni che si sono svolte in Consiglio regionale su altri incarichi, come ad esempio il garante dei diritti dell’infanzia, il voto a scrutinio segreto ha riservato non poche sorprese, appare evidente l’estrema difficoltà di una maggioranza che sembra sempre più in affanno”.