Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Morte Bruno Biondo: settore marittimo in lutto, solidarietà alla famiglia

Genova. Nel giorno in cui il dossier Inail fotografa un miglioramento nazionale nel capitolo degli incidenti sul lavoro, con 73 morti in meno rispetto al 2009, Genova e tutto il mondo marittimo sono in lutto per l’incidente a bordo del traghetto GNV Excellent nella tratta Genova-Palermo, che, questa notte, è costato la vita a un ufficiale di macchina, Bruno Biondo, 25enne di Cogoleto.

Costernazione e cordoglio sono arrivati dalla sindaco di Genova, Marta Vincenzi, che ha definito questa ennesima morte bianca “un’assurda tragedia”, mentre i sindacati hanno proclamato uno sciopero di 24 ore, in solidarietà alla famiglia del marittimo ucciso.

Le dinamiche della tragedia sono ancora incerte, ma dalle prime ricostruzioni, potrebbe essersi trattato di un errore umano o di un guasto. “Le porte che delimitano la sala macchina – spiega Giuseppe Nocerino, segretario Uiltrasporti settore marittimo – vengono chiuse dopo ogni partenza e sono azionate, ma anche ventualmente interrotte, dallo stesso operatore. La chiusura, tra l’altro, è caratterizzata da un segnale acustico e visivo. Non capiamo – dice ancora Nocerino – come l’ufficiale possa essere rimasto schiacciato in piedi, forse stava attraversando la porta all’ultimo momento o forse qualcosa non ha funzionato. Ma non sembra un fatto strutturale, le porte stagne hanno la chiusura controllata, come da prassi di sicurezza sulla nave”.

Grandi Navi Veloci, informa una nota, si è messa a disposizione delle autorità competenti affinché “si possano concludere rapidamente le indagini volte ad accertare la dinamica dell’incidente”. Tutta l’azienda, si legge ancora, “partecipa con immenso dolore al lutto”.

Saranno proprio gli inquirenti siciliani non appena la Excellent approderà a Palermo, verso le 16, a vagliare le ipotesi, procedendo con le indagini di rito. “Aspettiamo tutti gli accertamenti della magistratura – concorda Fabrizio Castellani, Filt Cgil – nel frattempo siamo in contatto con tutte le prefetture per eventuale assistenza ai viaggiatori durante le ore di sciopero”. L’agitazione dei lavoratori iniziata alle 9 di questa mattina si protrarrà infatti fino a domani, con qualche possibile ritardo nelle partenze e negli arrivi, valutato caso per caso, in ogni porto con i delegati di bordo. “In questa disgrazia – conclude Nocerino – lo sciopero è una forma di lutto e un gesto di solidarietà anche nei confronti della famiglia del giovane ufficiale”.