Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Liguria: abolito obbligo di presentazione del Dia per impianti fotovoltaici

Genova. “Si accorciano i tempi per le procedure d’inizio dei lavori nelle installazioni degli impianti fotovoltaici e si semplifica l’iter procedurale”. Questo il commento di Anna Alfano, presidente regionale di Confartigianato Energie, alle modifiche degli articoli 21 e 23 della Lr 16/2008 attraverso il decreto ella giunta regionale 770/2011.

“La novità più importante introdotta dal dgr – spiega Alfano – riguarda lo stralcio dell’obbligo della Dia, la dichiarazione d’inizio attività, per gli impianti fotovoltaici da 20 kw. In questo modo, per installare un impianto sul tetto di un edificio sarà sufficiente darne comunicazione all’ente competente”.

In pratica, il giorno dopo la presentazione della comunicazione in Comune si potranno iniziare i lavori e non si dovranno più attendere i 20 giorni previsti dalla Dia. Il provvedimento riguarda circa 2.400 imprese liguri, di cui 2.130 rappresentate da installatori di impianti fotovoltaici (Unioncamere-Infocamere, Movimprese aggiornati al 2010).

“Anche in questo caso – commenta Alfano – la Regione ha dimostrato attenzione verso il settore della green economy. Un ulteriore passo in termini di semplificazione, come già richiesto dalla nostra associazione, potrebbe essere rappresentato dalla revisione degli obblighi sulle linee vita, i sistemi di ancoraggio anti-caduta il cui utilizzo è ora obbligatorio per gli interventi sulle coperture degli edifici e quindi anche per l’installazione sui tetti degli impianti fotovoltaici. Installare le linee vita fisse costa circa 2 mila euro contro i 300-400 di quelle transitorie, che garantiscono uguali performance di sicurezza”.