Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, manovra: protesta lavoratori Amiu in Prefettura, disagi in via Roma foto

Genova. “La villetta al terzo piano” è uno degli slogan intonati dai lavoratori Amiu in presidio sotto il palazzo della Prefettura dalle 14 contro il ministro dell’economia Giulio Tremonti.

Dopo la forte protesta di ieri che ha portato all’interruzione dei lavori del consiglio comunale, più di trecento dipendenti Amiu, non solo gli stagionali addetti alle bonifiche, sono scesi in piazza davanti a Palazzo Spinola, sede della rappresentanza governativa, per protestare contro la manovra finanziaria che blocca le assunzioni, così come successo ultimamente con la vincita dell’appalto per il servizio di pulizia all’ospedale San Martino. Oltre al danno la beffa, senza assunzioni, dicono i lavoratori, l’appalto è di fatto bloccato. Quanto al comparto bonifiche, gli stagionali in fine di contratto hanno ottenuto una proroga di due mesi che “rimanda la soluzione”.

I dipendenti Amiu, al suono di fischietti e slogan contro il ministro Tremonti, hanno quindi improvvisato un corteo con blocco del traffico in via Roma e un giro attorno a piazza Corvetto, non autorizzato. Oltre al normale servizio di sicurezza delle forze dell’ordine è intervenuta la polizia municipale per arginare i disagi e rimuovere il blocco di via Roma. Anche l’assessore comunale al ciclo delle Acque, Carlo Senesi è arrivato sotto Palazzo Spinola per confrontarsi con i manifestanti.

Dopo qualche momento di tensione, dovuto alla  richiesta di essere ricevuti in blocco dal Prefetto, il permesso è stato accordato solo a una decina di rappresentanti. I lavoratori rimasti hanno atteso l’esito della trattativa bloccando via Roma e piazza Corvetto. Un automobilista ha rischiato il linciaggio in piazza Corvetto quando, imbottigliato nel traffico, si è rivolto ad un agente della Municipale apostrofando i manifestanti. Terminato l’incontro con il Prefetto, la situazione è piano piano rientrata nella norma.