Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, gioco d’azzardo e dipendenza: nel 2011 sequestrati 14 videopoker truccati

Genova. Video poker truccati, dipendenza e in certi casi vera e propria patologia. E’ il quadro emerso dal convegno “Il gioco d’azzardo tra delusione, disperazione e speranza, come prevenire?” organizzato a Palazzo Tursi cui hanno partecipato l’assessore al Commercio del Comune di Genova Gianni Vassallo, i consiglieri comunali Maria Rosa Biggi, Angela Burlando ed Emanuele Guastavino, la presidente di Confesercenti Liguria Patrizia De Luise insieme ai rappresentanti dell’associazione “Giocatori anonimi”. Sono 14 i video poker truccati scoperti nel 2011 dalla Guardia di Finanza genovese.

Dal convegno è emersa la necessità di una nuova legge per regolare la pubblicità dei giochi d’azzardo, un settore a rischio che ogni anno fa incamerare allo Stato circa 70 miliardi di euro, l’esigenza di un più capillare intervento da parte delle forze dell’ordine e delle istituzioni. “Ho iniziato a giocare in tarda età perché mi sentivo sola – ha raccontato una rappresentante di GA – giorno per giorno fino a quando non ho perso tutti i soldi; per fortuna ho reagito smettendo di giocare”. L’associazione ‘Giocatori Anonimi’ in Liguria ha sedi a Genova in via della Consolazione e in via Madonna delle Grazie. Secondo gli esperti, il gioco d’azzardo crea dipendenza e può diventare una patologia; in una fase di crisi economica può essere causa di una emergenza sociale. Secondo la psichiatra Mirella Stefanini della Asl 3 a Genova “il fenomeno è in aumento tra gli adolescenti, che sono attratti in special modo da slot machine e videopoker su internet”.