Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fincantieri, è festa a Riva Trigoso: tutto pronto per il varo della “Bergamini”

Riva Trigoso. Mancano un paio d’ore al varo della prima unità del programma Fremm (Fregata europea multi missione della Marina Militare italiana) intitolata all’ammiraglio Carlo Bergamini. Alla cerimonia parteciperanno l’ad di Fincantieri, Giuseppe Bono, il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, politici liguri, tra cui l’onorevole Gabriella Mondello, il capo di Stato Maggiore della Difesa, Biagio Abrate, quello della Marina, Bruno Branciforte. Madrina del varo sara’ la signora Maria Bergamini Loedler, nipote dell’ammiraglio Carlo Bergamini, che ha dato il nome alla nave.

“La presenza dell’ad di Fincantieri Giuseppe Bono è sicuramente un’ottima occasione – ha commentato Mondello – per rilanciare quel tavolo regionale della cantieristica, promesso dal Governo, indispensabile affinché con il contributo e l’accordo di tutte le parti interessate sia possibile varare un piano che permetta alla cantieristica ligure ed in modo particolare allo stabilimento rivano di continuare a produrre”.

La Rsu dello stabilimento di Riva Trigoso invita tutta la cittadinanza a partecipare “a meritato un giorno di festa”. “Ora anche tutti voi avete la possibilità, entrando in cantiere e vedendo una nave pronta a salpare e altre due gemelle in fase di costruzione, di verificare la qualità del nostro lavoro. Per fortuna molti lo avevano già capito nei duri mesi appena trascorsi: i commercianti della zona e le associazioni che li rappresentano, Ascom e Confesercenti, i rappresentanti politici di tutti gli schieramenti, sia a livello territoriale che regionale, gli studenti delle scuole del comprensorio, consapevoli dei rischi occupazionali futuri, ma soprattutto la gente di Riva che non voleva veder morire il paese insieme al suo cantiere. Una grande mobilitazione, sempre civile e mai sopra le righe, che renderà possibili, negli anni futuri, altre cerimonie come questa”.