Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ex maresciallo uccise la moglie: sarà processato con rito abbreviato

Genova. E’ fissata al 6 ottobre l’udienza del processo a carico di Francesco Bruzzone, l’ex maresciallo dei carabinieri accusato di omicidio premeditato pluriaggravato dai futili motivi e dalla crudeltà, per aver accoltellato e ucciso la moglie nell’agosto scorso, nella cucina di casa della coppia che stava per separarsi. Come richiesto dai suoi legali difensori, l’ex maresciallo sarà processato con rito abbreviato.

Secondo i periti Bruzzone, al momento dell’omicidio, aveva manifestato una sindrome paranoide che ne aveva ridotto le capacità di intendere e di volere. L’ex maresciallo, sempre secondo il perito, sarebbe socialmente pericoloso ma può stare in giudizio. La donna fu colpita al torace e alla schiena con una decina di fendenti. Il colpo mortale sarebbe stato inferto alla gola. Poi l’uomo fuggì in moto e fu trovato, inebetito, poco dopo, dai suoi stessi colleghi lungo una stradina di campagna nell’entroterra di Pegli.