Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Distributori di benzina, controlli a tappeto delle fiamme gialle: sanzioni e denunce

Levante. I finanzieri della Compagnia di Chiavari e delle Brigate di Rapallo e Riva Trigoso hanno eseguito controlli a tappeto nei confronti di oltre trenta distributori di carburante operanti nel Tigullio, finalizzati, tra l’altro, alla verifica della corretta esposizione dei prezzi al pubblico, alla corrispondenza tra i prezzi riportati sui tabelloni pubblicitari all’ingresso dei piazzali e quelli effettivamente praticati all’erogazione, nonché sulla corretta erogazione dei quantitativi di carburante da parte delle colonnine di rifornimento e sulla regolarità dei sistemi di misurazione.

Tra le violazioni evidenziate, è stato appurato che un distributore di carburante applicava un prezzo di vendita differente rispetto a quanto esposto nel cartello visibile dalla carreggiata, mentre alcuni esponevano in maniera poco visibile i prezzi dei carburanti praticati. In questo caso sono scattate multe tra i 516 ed i 3.098 euro.

I militari della Compagnia di Chiavari hanno eseguito anche verifiche fiscali ai fini delle accise nei confronti di due distributori di carburanti, con particolare riguardo alla determinazione delle giacenze contabili ed effettive dei prodotti petroliferi stoccati, nonché al controllo della regolare erogazione dei prodotti attraverso le colonnine di distribuzione.

L’accurato controllo, eseguito con l’ausilio di strumenti tecnici di misurazione, ha consentito di accertare che due colonnine risultavano erogare di fatto un quantitativo di carburante inferiore rispetto a quanto indicato sul display. La differenza, peraltro, non è risultata essere di poco conto in quanto, per un pieno di una normale autovettura, era erogato circa un litro in meno rispetto a quanto indicato (e a quanto pagato dal consumatore).

Il titolare del distributore è stato denunciato, mentre la pistola erogatrice sottoposta a sequestro.